Il riscaldamento nel calcio

Riscaldamento calcio categoria Allievi: Video dimostrativa

In un qualsiasi seduta d’allenamento di calcio, gli atleti effettuano la cosiddetta fase di riscaldamento o attivazione o “Warm up”. E una fase specifica del lavoro di una squadra, e fa parte integrante dell’allenamento o prima della partita. Il riscaldamento è l’accensione iniziale per gli atleti! 

Lo scopo principale del riscaldamento nel calcio, è di preparare l’organismo dell’atleta a svolgere, e a sopportare meglio il lavoro che verrà richiesto in seguito. La macchina umana, infatti esalta la sua funzionalità se, attraverso appositi movimenti preliminari.. La temperatura del corpo, in uno stato di riposo registra intorno a 37 gradi, ma portandolo al valore ottimale di circa 39 gradi, tutti i processi, e le reazioni fisiologiche si svolgono con il massimo grado di efficacia. 

Ci sono numerosi modi per iniziare gli allenamenti, dal classico riscaldamento a “secco” che prevede corsa blanda con esercizi di coordinazione e di stretching dinamico, al riscaldamento “Misto” dove si alterna esercizi con palla (tecnica di base) con esercizi a secco. Infine si utilizza spesso anche le mini partitelle, iniziando dal gioco  “palla a mano“,  per finire alle più svariate partite a tema con i piedi.

Oggi si propone un video che mostra un riscaldamento misto, inizialmente si lavora con esercizi a secco (tre stazioni) per poi passare alla fase finale dell’attivazione con un circuito di passaggi e movimenti utilizzando la palla. La proposta del mister La Camera Luciano, ha lo scopo di dare delle indicazioni, di stimolare voi lettori alla propri creatività e modifiche.

riscaldamento calcio a secco

Ogni stazione (tre) è divisa in due fasi: una prima zona con esercizi coordinativi, e la seconda parte con esercizi di mobilità articolari. Nella stazione a sinistra abbiamo utilizzato una “speed ladder” per la coordinazione e agilità motoria più una zona finale di esercizi dinamici per gli arti superiori o inferiori. La seconda stazione presenta un lavoro di skip sul posto di alcuni secondi saltando a destra e a sinistra sopra un nastro basso. La terza stazione presenta un nastro a mezza altezza, dove gli atleti fanno lo skip, ma passano sotto il nastro effettuando una finta di corpo e nella zona finale effettuano lo slalom tra i paletti.  Da dire che si possono creare diverse stazioni e esercizi! a voi la scelta.

doppio quadrato1

Il doppio quadrato viene inserito dal mister La Camera per la continuazione del riscaldamento come pro memoria dei movimenti del sistema di gioco che la squadra utilizza in campo, e allo stesso momento gli atleti si muovono e si perfezionano la tecnica di base. L’esercizio presenta il principio del lungo/corto/lungo e il lungo/corto/corto.

Per vedere il video Clicca qui


 

Autore: La Camera Luciano

Fonte: www.topallenatori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *