Esercizi Trasmissione e Ricezione Calcio

Esercitazione Trasmissione E Ricezione Nel Calcio

esercizio di passaggio e controllo – esercizi di tecnica calcistica – controllo orientata – passaggio e sostengo – doppio triangolazione – guida palla e trasmissione – esercizi di calcio in forma geometriche – possesso palla – esercizio 2 vs 1

Il gioco del calcio richiede abilità tecniche particolari. Sotto il nome di tecnica calcistica vengono compresi tutti i movimenti col pallone che più di frequente si manifestano durante la gara. Il gioco del calcio esige si una disponibilità atletica (correre, scattare, saltare), ma richiede soprattutto abilità nel dominio della palla, nel controllo, nel calciare, nel saperlo manovrare affinché vengono attuati gli schemi che consentano alla squadra di avere la meglio nei confronti dell’avversario. La pratica, vale a dire l’esercizio metodico e costante nella preparazione e nell’allenamento, serve si a conferire ad ogni giocatori, in misura maggiore o minore, le doti tecniche necessarie. La tecnica, in definitiva, dovrebbe essere patrimonio comune ed indispensabile per ogni calciatore.

Una considerazione generale condivisibile: i giovani devono apprendere la corretta esecuzione del gesto (tecnica) e affinare i processi di scelta e decisione che sono chiamati ad effettuare nel contesto reale della gara (tattica individuale). Senza un adeguato sviluppo delle capacità di scelta del singolo calciatore, la tattica collettiva rischia di diventare una serie di regole che il giovane segue senza capirne il senso profondo, in maniera meccanica.  Mister M. Allegri…

Oggi presento un’esercizio tecnico (trasmissione e ricezione) che utilizzo/inserisco frequentemente all’interno delle mia sedute come sessione dei fondamentali e che ho presentato  sui campi di Coverciano durante un “meeting”, un addestramento fondamentale (visto le carenze) per il perfezionamento del giovane calciatore e non. L’esercizio in essere è un “Training” per migliorare il possesso palla: cioè, abilità nella guida palla, saper trasmettere palla con accuratezza e con la giusta forza. Chi riceve, allena i vari modi per controllarla, e/o orientarla per un proseguimento e mantenimento di possesso. Oltre il passaggio e ricezione in questo esercizio, si addestra la collaborazione (il superamento in 2 vs 1) con la triangolazione e la doppio triangolazione come mostra la figura sotto. Con l’esercizio memorizzato dagli atleti, si inserisce una seconda palla, per aumentare l’intensità e per diminuire i tempi d’attesa. Per ogni stazione sono posti 2 giocatori. 

Sviluppo esercizio

Il quadrato misura 20 metri per lato (si può anche cambiare le misure in base all’obiettivo), per ogni lato sono posizionati due giocatori, parte un atleta in guida palla, quando arriva/ circa a metà della distanza effettua un passaggio verso il compagno di fronte (l’atleta che attende di fronte si smarca dal suo diretto avversario (birillo rosso), e di prima intenzione, effettua una doppia triangolazione, per poi riprendere la sfera (in breve conduzione palla), e, effettuare lo stesso gesto tecnico/tattico con il compagno nuovo. Si allena in anti-orario e in senso orario. Questo è un prima step per poi arrivare alla conoscenza e linguaggio  comune per un mantenimento possesso palla. Si sa che la rosa è formato da 16/20 elementi, e allora all’interno del quadrato stesso, ho creato una figura geometrica diversa  per fa lavorare tutti senza troppi attesi, con la stessa tematica.

La figura sopra ci mostra, l’inserimento di una nuova figura geometrica all’interno del quadrato, “il rombo”, dove altri 8 elementi della squadra si addestrano (in uno spazio ridotto) con lo stesso procedimento spiegato prima. 

Conclusione

Allenare la tattica non serve se i tuoi atleti non sono abili nella tattica individuale o sugli fondamentali del calcio. Solo dopo, quando i giocatori sono abili (osservazione del tecnico), si può inserire elementi di tattica di squadra e altro. Da fare notare che questo esercizio è l’anti camera della tattica di squadra che utilizzo per i miei sistemi di gioco, e che ho scritto in un e-book l’evoluzione di queste figure geometrici.

Buon lavoro!

Autore: Luciano La Camera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *