Il riscaldamento ha lo scopo di preparare l’organismo a svolgere e a sopportare meglio il lavoro che verrà richiesta in seguito. La macchina umana, infatti esalta la sua funzionalità se, attraverso appositi movimenti preliminari, la temperatura del corpo da 37°c (temperatura corporea normale) viene portata al valore ottimale di circa 39°c. A questo livello di temperatura, tutti i processi e le reazioni fisiologiche si svolgono con il massimo grado di efficacia.

( Gianni Leali )

QUATTRO PROPOSTE DI RISCALDAMENTO

Introduzione

La fase introduttiva della seduta d’allenamento, sopratutto per chi ha poco tempo a disposizione, può essere sfruttata per inserire, sia la tecnica analitica, sia anche la coordinazione con e senza palla. Un buon riscaldamento e spesso sinonimo di ottima seduta, sia da un punto di vista mentale, che fisiologico.

In questo articolo vi presentaalcuni miei lavori sviluppati e provati in campo con tutte le categorie.

 

Prima proposta

Riscaldamento Tecnico

drill_quattro1

 

Gli  atleti all’interno dello spazio di gioco, iniziano con una guida palla nel traffico in souplesse, cercando di non scontrarsi con gli altri compagni e successivamente aumentare i ritmi  creando la giusta velocità simile ad una partita. L’obiettivo di questa esercitazione, vuole enfatizzare la tecnica individuale di ogni atleta, dando la libertà assoluta decisionale,  su come, e sul quale gesto o finta utilizzare.Dopo di che, il mister richiede con diverse richieste di effettuare:

  • PALLEGGIO SUL POSTO
  • PALLEGGIO IN LEGGERO MOVIMENTO
  • PALLEGGIO  CON UNA SEQUENZA STABILITA
  • GUIDA PALLA SOLO CON PIEDE DESTRO
  • GUIDA PALLA SOLO CON PIEDE SINISTRO
  • GUIDA PALLA FINTA IN UNA DIREZIONE CON IL CORPO E….
  • GUIDA PALLA FINTA CON IL DOPPIO PASSO
  • GUIDA PALLA E CAMBIO DI DIREZIONE AD UNCINO
  • MOVIMENTO CAMPANA SUL POSTO:
  • MOVIMENTO CAMPANA IN LEGGERO MOVIMENTO IN AVANTI
  • MOVIMENTO CAMPANA IN LEGGERO MOVIMENTO ALL’INDIETRO
  • IL TROTTO IN AVANTI (SUOLA+SUOLA)
  • IL TROTTO ALL’INDIETRO
  • INTERNO / ESTERNO COLLO
  • GUIDA PALLA CON IL PIEDE DESTRO SPOSTAMENTO CON LA SUOLA IN DIAGONALE  VERSO SINISTRA RIPRENDERE CON L’INTERNO SINISTRO

SECONDA  PROPOSTA

Seguenze Di Passaggi E Ricezioni Orientate

drill_quadrato 2

 

L’obiettivo principale di questa proposta, fatta di passaggi, spostamenti, guida della palla è il controllo orientato:  l’esercizio consiste, come mostra la figura sopra una sequenza di passaggi verso le stazioni . Chi riceve effettua un controllo orientato  trasmette alla stazione successiva andando di corsa anch’egli alla stazione successiva. La variante che abbiamo inserito, è dopo il controllo il giocatore va in guida palla fino a metà percorso  e chiede un uno due con il compagno.

TERZA  PROPOSTA

Andature varie, rapidità, coordinazione.

drill_esercitazione coordinativo tec

 

circuito n°1

Partenza corsa verso le astine poste per terra, corsa a scivolamento laterale,in uscita affrontare con accelerazione  e decelerazione con cambi di direzione i birilli.

circuito n°2 

Passi alternati  nella speed ladder  ,DESTRO- SINISTRO-DESTRO  SINISTRO- DESTRO- SINISTRO, in uscita corsa con variazione di direzione tra i paletti.

Circuito n°3

Partenza con il pallone in  mano, 2 balzi monopodalici piede dx, 2 balzi monopodalici piede sx, + slalom con palla tra i coni.

balzi bi podalici – monopadalici  alternati  +  slalom.

QUARTA  PROPOSTA

drill_dominio palla

 

circuito  1

La partenza degli esercizi prevede la contemporanea  avvio dei due giocatori , ognuno con il proprio pallone. Il circuito e fatta da tre cinesini delimitatori, di cui uno rosso al centro del percorso, posto come ostacolo.

Guida palla verso il cinesino rosso:

1)      finta  di corpo verso sx, uscita verso dx utilizzando l’esterno collo

2)       finta di corpo verso dx, uscita verso sx utilizzando l’esterno collo

3)       finta scavalcamento piede sopra la palla verso sx, andare verso dx con l’esterno collo

4)      finta scavalcamento piede sopra la palla verso dx, andare verso sx con l’esterno collo

5)      eseguire il gesto “la campana”poi  superamento a destra

6)      eseguire il gesto “la campana” poi superamento a sinistra

7)      fermare la sfera vicino al cinesino, toccare la palla consecutivamente  con saltelli sul posto,uscita a destra.

8)      spostamento palla con la suola verso sx  in diagonale, riprendere con l’interno sx

9)      finta di calciare o lanciare, spostamento palla con l’esterno collo sx  o  dx

           superando il cinesino rosso con il gesto richiesto, i calciatori vanno in guida verso il lato opposto

 

Guida palla verso il cinesino rosso e ritorno alla partenza

  1. Cambio di direzione ad uncino
  2. Utilizzando l’esterno sx intorno al cinesino rosso
  3. Utilizzando l’interno sx intorno al cinesino rosso
  4. Guida in stile “Trotto” in avanti,  ritorno all’indietro stile “Trotto”  spostamento  palla con la suola consecutivamente
  5. Fermo palla vicino  delimitatore rosso saltelli con entrambi i piedi, ritorno in stile “trotto”

 

 

Autore
La Camera Luciano
Allenatore UEFA B

5 Comments

  1. Gianluca ha detto:

    Complimenti per il sito, mi chiedevo, per gesto la “campana” cosa intendi?? grazie.

    • Luciano La Camera ha detto:

      Buona sera Gianluca,
      il gesto “la campana” si descrive in questo modo: GAMBE LEGGERMENTE DIVARICATE, PALLONE FRA I DUE PIEDI.
      SUL POSTO BALZELLANDO ALTERNATIVAMENTE SU UN PIEDE E SULL’ALTRO, PASSARSI IL PALLONE DAL SINISTRO AL DESTRO
      E VICEVERSA.

      Saluti
      La Camera Luciano

  2. mario ha detto:

    Complimentissimi x il sito esercizi bellissimi.

  3. Francesco Carbone ha detto:

    Pienamente d’accordo su tutto, a mio modesto parere è un wam up che andrebbe utilizzato di più con i più giovani.

    • Luciano La Camera ha detto:

      Salve Francesco
      Sono esercizi visti e modificati da noi con gli Allievi nazionali e Giovanissimi Nazionali, ma anche adattabili con le prime squadre
      in certi momenti della stagione come riscaldamento. Grazie per il tuo commento.
      Cordiali saluti
      TopAllenatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *